MasterChef Italia 6: dov’è la novità?

Giro di boa per la ricerca del MasterChef numero 6 in Italia. Sì, sono passati già 6 anni e state tranquilli, poco è cambiato. Il format televisivo si ripete uguale a se stesso, forte di un audience sempre presente e sempre crescente.masterchef-italia-6

Dunque nessuna novità per questo 2017, a meno che non ci aspetti un colpo di coda verso il finale. Sky Uno ogni giovedì sera attende al varco i suoi adepti, con picchi di share del 6,24%, e regala due ore senza pensieri dove l’uovo in camicia diventa il problema più grande e impellente.

I quattro giudici inappellabili

 

masterchef-italia-6

Squadra che vince non si cambia. MasterChef sembra aver ben capito questa lezione riproponendo gli stessi Pressure Test per l’eliminazione, le stesse Prove in Esterna e gli stessi giudici:

Carlo Cracco, il boss. Sembra essere sempre lui il capo tra i quattro. Con lo sguardo incantatore stecchisce tutti i concorrenti. La regia conosce bene quella espressione e indugia sempre più sui suoi occhi, forse troppo?

“In cucina si diventa grandi cuochi mettendo tutta la personalità nel piatto!”

cracco-masterchef-italia-6

Bruno Barbieri, il tecnico. Non si sbilancia e rimane nel suo rigore, anche se a volte gli mettono in bocca battute non troppo felici. Ha gli occhiali verdi come Antonio, o Antonio ha gli occhiali verdi come Bruno Barbieri?

“Se un piatto è buono, lo è anche con ingredienti semplici!”

Antonino Cannavacciuolo, la novità che non è più novità. A Villa Crespi, il suo ristorante, andremmo più che volentieri per il suo modo amorevole di trattare il pesce. Personaggio anche lui con la sua poderosa pacca sulla schiena.

“Nella cucina, come nella vita, bisogna faticà… e tanto!”

Joe Bastianich, l’outsider. E sicuramente il più simpatico. Con le sue perle di saggezza strappa volentieri un sorriso; ormai è entrato sempre più nella sua parte, e la fa bene. Parla per similitudini e credo sempre di più che i suoi errori grammaticali siano voluti dalla produzione.

“Cucinare è come gareggiare nel salto in alto, l’asticella è altissima e il salto deve essere da record!”

bastianich-masterchef-italia-6

I concorrenti

Sono sempre più personaggi, studiati, calibrati e televisivamente interessanti. Insomma belli da vedere. Come in una commedia di Molière sono sempre le stesse caricature e in fondo ci piace saperle riconoscere. Ora sono rimasti in 14 e tra i personaggi da non perdere secondo noi ci sono:

masterchef-italia-6

Valerio Braschi, 18 anni e di Sant’Arcangelo di Romagna. Sembra che dopo la vittoria nella precedente edizione di una ragazza romagnola tutto il popolo della piadina si sia risvegliato. Forse il più interessante, se non strano. Giovanissimo, costruisce piatti da chef esperto con abbinamenti azzardati e spesso convincenti. Pieno di sé, ma bisogna pur esserlo per andare in tv! Ci piace!

masterchef-italia-6

Roberto Perugini, l’operaio di Predappio. Ve l’avevamo detto che la Romagna si è data da fare in questa edizione! Con la sua cresta di capelli è la Romagna fatta persona e secondo noi riserva grandi sorprese. Ci piace!

Mariangela Gigante, la strega. Ve la ricordate la marocchina Rachida di qualche edizione fa? Un po’ ce la ricorda: confusionaria, dittatrice, stronza. Insomma, la cattiva del programma e quella che tutti vorrebbero vedere uscire dalla cucina di MasterChef. Ci vuole anche lei nella storia ma…non ci piace!

masterchef-italia-6-mariangela

Michele Pirozzi, il beccamorto o rappresentante di articoli funerari come lui ama definirsi. Con lui la battuta è facile. Vince con la pasta e fagioli della nonna e anche per questo sta subito simpatico al pubblico. Resta un po’ defilato ma sicuramente ci sa fare. Ci piace!

Giulia Brandi, la cicciotella. Bella e genuina sembra meno costruita dei suoi rivali. L’amore spassionato per Joe Bastianich invita alla battuta facile, ma sempre d’effetto. La cucina è il suo ambiente naturale. Ci piace!

masterchef-italia-6

Gloria Enrico, la perfettina. Immancabile in ogni edizione che si rispetti ma imprescindibilmente antipatica. Ha studiato e duramente per essere lì e piange a ogni errore. La prima della classe insomma e sicuramente capace ma…anche lei non ci piace!

Tra di loro ci sarà il vincitore? Noi intanto rimaniamo incollati alla tv!

 

Elena