A lavoro? Se vuoi bellezza, devi generare bellezza

Tranquilli, non è la solita lamentela sul fatto che non c’è lavoro per i giovani.

Non parlerò neanche del fatto che il lavoro c’è ma la gente non ha voglia.

Andiamo oltre…

L’ambiente di lavoro

lavoro-creativo

Hai bisogno di bellezza? Creala! A cominciare dal tuo ufficio. Ordine militare oppure disordine creativo, non importa. Ciò che conta è che sia bello per te e la gente che vi passa, l’energia che emana. La bellezza deve essere utile a fare le cose per bene.

I rapporti con i colleghi

rapporti-di-lavoro
Vuoi star bene? Genera bellezza  nei rapporti con i tuoi colleghi. Non limitiamoci al Buongiorno ma proviamo ad andare oltre. Ogni volta che chiedo “come stai”, mi guardano male. Boh.

Rapporto con il capo

Forse la parte più ostica. Forse la componente che mina ogni giorno i tuoi sforzi per creare un ambiente bello. Non perché il capo sia un nemico o un amante del brutto. È solo che non gli da importanza.

Cerca di farglielo capire adottando una tecnica. Non chiedere di creare bellezza, non chiedere di far bene una cosa, ma falla.

Il Capo

lavoro-capo
Caro capo, ora mi rivolgo a te. Vuoi bellezza, vuoi creatività? Comincia tu stesso a esser creativo, a generare bellezza, a offrire un ambiente di lavoro sano. Da una parte comanda, dall’altra ispira.

E voi, Come definireste il vostro ambiente di lavoro?

Antonio