L’arte contemporanea paga? Chiedetelo al Palazzo Strozzi

Il Palazzo Strozzi di Firenze, istituzione culturale italiana, vi risponderà che anche grazie alle mostre e all’arte contemporanea, quella del “lo so fare anche io” per intendersi, sono stati circa 356mila i visitatori nel 2016 con un aumento del 35% rispetto alla media degli ultimi cinque anni.

Vi risponderà anche che la Fondazione Palazzo Strozzi, di natura pubblica-privata guidata da un Consiglio di amministrazione indipendente e autonomo, ha organizzato e organizzerà esposizioni che interpellano l’arte contemporanea. Nella culla del Rinascimento? Perché no?!

palazzo-strozzi

Un po’ di numeri (belli)

«Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim» (19 marzo – 24 luglio 2016) è stata visitata da oltre 181mila persone.

«Ai Weiwei. Libero» (23 settembre 2016 – 22 gennaio 2017) ha registrato 148mila visitatori. Ogni giorni erano mediamente più di 1.200 i visitatori in mostra. Record italiano.

– Presenza sui social media: aumento del 330% dei follower Instagram e del 70% del numero di fan su Facebook rispetto al 2015.

– Il bilancio della Fondazione chiude in attivo per circa 900mila euro, record positivo dovuto all’incremento dei ricavi derivanti dalle attività di vendita di biglietti di bookshop, che sono aumentati di circa il 60%.

L’impatto economico sul territorio generato dalla Fondazione nel 2016 è stato di oltre 51 milioni di euro, circa il 55% in più rispetto all’anno precedente. Dati rilevati dal The Boston Consulting Group.

the-Geeting-Viola

Correte insomma a vedere la video arte del maestro contemporaneo Bill Viola, avete tempo fino al 23 luglio!

Elena