Due ristoranti novità a Ravenna

Ultimamente abbiamo provato due ristoranti, relativamente nuovi nel panorama ravennate ma che sono sicuramente degni di nota, nel bene e nel male.

AKÂMÌ Casa&bottega

Ristorante – container nel cuore della Darsena. Sì è proprio un ristorante ricavato da un container all’interno dello spazio PopUp.

akami-piatto

Davvero una sorpresa. Pochi piatti ma ben eseguiti e che cambiano periodicamente a seconda della stagionalità e dell’estro del cuoco. Un cuoco-operaio a sentire le fonti. C’è una ricerca accurata dei prodotti e una rielaborazione intelligente non solo della cucina romagnola in sé ma della tradizione italiana nel suo insieme. Anche la ricerca dei vini è apprezzabile.

akami-calamari

Il servizio è informale ma professionale e competente. Sembra di chiacchierare con amici.

Sicuramente il posto d’inverno è davvero ridotto. Il meglio di sé lo darà in questa stagione e in estate, grazie a una terrazza ampia e una vista suggestiva. Infatti adesso è possibile la domenica fare anche colazione, brunch e cena all’aperto.

Prezzi accessibilissimi. Ad oggi uno dei nostri preferiti.

Al Cairoli

L’Emilia sfida la Romagna e anche in centro. Infatti nella centralissima via Cairoli potrete trovare questo ristorante che propone una cucina tipica prettamente emiliana. Mi dicono dalla regia, zona bolognese.

ossobuco-al-cairoli

Location molto carina e ben curata. Piatti buoni, a tratti abbastanza pesantucci, ma sempre dalla regia mi dicono che è normale. Il servizio niente di che, a tratti in affanno.

Ho apprezzato la carta dei vini, soprattutto un lambrusco rosato niente male.

Arriviamo però al punto. Di primo acchito non ci ritornerei ma non è stata un’esperienza negativa, quindi una seconda possibilità si dà a tutti.

Siete d’accordo con noi? Avete altre proposte? Scrivetelo nei commenti!

Antonio

No Comments Yet

Comments are closed