A lume di candele…profumate!

Chi l’avrebbe mai detto che la spigolosa Elena e l’”uomo tutto d’un pezzo” Antonio si sarebbero appassionati alle candele profumate? E soprattutto che per San Valentino si fossero regalati reciprocamente questi oggetti da mensola a casa della nonna?

Non è roba da femminuccia 


La passione è nata da un’esigenza. La casa è piccola e quando si cucina la cena ci vogliono giorni perché l’odore di pesce, buono eh, svanisca. Abbiamo cominciato così ad utilizzare le candele profumate che i nostri amici, conoscenti e parenti ci hanno regalato all’arrivo alla nuova casa. Forse già sapevano in cuor loro che la candela sarebbe stato uno strumento utile ai fini di una piacevole convivenza lontana dal puzzo di bruciato della cipolla dimentica sul fuoco.

candele-profumate
Da qui nasce la passione. Ciò che ci piace, oltre al profumo piò o meno forte, è l’atmosfera che crea in casa. Fa compagnia e regala calore all’ambiente. Nulla di sexy, si intenda. Ma qualcosa che si avvicina ai buoni profumi della casa e dello stare insieme.

Quelle sì e quelle no 

lime-blossom
Bocciamo senza ombra di dubbio le candele di Bomb Cosmetics con le sue Tinned Candles. Packaging accattivante e moderno, sono infatti in latta e al loro interno ci sono quattro cuoricini in cera colorata. Prendiamo la profumazione “Lime Blossom” e a una prima nasata è fresca, speziata e per nulla banale. Beh, peccato, non profuma una volta accesa!

Un grande sì per le ormai arcinote Yankee Candle. C’è un motivo per cui sono le più famose e usate, e adesso lo sappiamo anche noi. Profumano, profumano davvero. Sembra incredibile ma se si accende una piccola candela votiva o una giara grande, il profumo “di buono” arriva in tutta casa. America’s best loved candles dice la pubblicità!

Il profumo che abbiamo scelto è “Cosy by the fire” e a noi fa subito venire in mente la nostra casina.

Siete anche voi ossessionati, lo eravate già o siete curiosi di diventarlo?

Elena