Buoni propositi 2017

Fine anno. È tempo di tirare le somme, scrollarci un po’ di pesi e, perché no, gettare qualcosa o qualcuno dal balcone. No dai, qualcuno no.

Oltre a queste pulizie, inoltre, è bene assegnarci un po’ di compiti per l’anno prossimo. Perché? Perché fa figo, è di moda e poi la fa anche Marckino Zuckemberg!

Poi magari su 30 propositi, arriviamo a farne mezzo. Il trucco è non essere troppo severi con se stessi, guardare cosa si è fatto… e berci su a Capodanno.

Cominciamo…

buoni-propositi-2017

Elena

– Fare dello sport. Dai Elena cazzo non basta andare a yoga due volte a settimana! Va bene che è sempre meglio che niente, ma qui bisogna sudare e faticare!

– Non mangiare le unghie. C’eri quasi riuscita nell’estate del 2016 e avevi pure comprato gli smalti nuovi super tecnologici e avanzati…ma poi, cosa è successo? Sei grande ormai! E non dire che le unghie sono buone, hai rotto le scatole a tutti!

– Leggere di più e sempre di più. Almeno un libro ogni mese, dai che ce la facciamo!

– Non sgridare Antonio se combina marachelle in casa. È un maschietto, chiedi davvero troppo se pretendi che sappia rifare il letto e piegare i vestiti!

– Mettere tutta me stessa in ARS 404! Sempre alla ricerca della bellezza!

Antonio

– Perdere 20 kili. Sei in sovrappeso Antonio, lo sai. Muovi il culo e piantala di rimandare. L’invasione di cavallette non varrà come scusa.

– Leggere 20 minuti al giorno. È un proposito che hai soddisfatto nel 2016 e la vera sfida è mantenerlo nel 2017.

– Essere un po’ più elastico. In tutto, anche nelle giunture.

– Diventare un po’ più socievole e sociale. Instaurare nuovi e sinceri rapporti di amicizia, recuperarne altre. Di rami secchi ne abbiamo già tagliati l’anno scorso.

– Mettere tutto me stesso in ARS 404! Sempre alla ricerca della bellezza!

E voi, avete una lista di buoni propositi in mente? Scrivetela nei commenti.

buoni-propositi-2017

Elena e Antonio